Logistica

La logistica assume oggi un ruolo cardine nella catena produttiva e distributiva dell’azienda, ponendosi come attività di collegamento tra le altre aree dell’impresa: l’approvvigionamento, la produzione, il marketing, la distribuzione e la finanza costituiscono, infatti, diversi passaggi di un’unica catena, che deve crescere in modo sinergico e complementare all’obiettivo di migliorare l’efficienza dell’intero sistema.
La logistica ha progressivamente assunto un significato più ampio, fino a diventare la funzione a cui l’impresa affida la realizzazione del valore aggiunto del proprio principale prodotto: la soddisfazione del cliente. L’impresa opera per sviluppare la logistica non solo con l’obiettivo di ridurre i costi, ma per accrescere i ricavi e, in generale, il proprio business: essa diventa pertanto un valore aggiunto rispetto alle altre imprese e può costituire un punto di forza sul mercato.

Il magazzino
Il magazzino è parte centrale della logistica aziendale poiché contribuisce allo svolgimento dei processi decisionali e operativi per garantire il puntuale approvvigionamento della struttura produttiva e distributiva, consentendo il continuo rifornimento al mercato di sbocco. Il magazzino svolge la fondamentale funzione di raccordo tra gli acquisti dell’impresa e i suoi processi di trasformazione tecnico-economica. Le scelte che il management deve compiere per dotare l’impresa di magazzini efficienti e funzionali si possono suddividere in cinque aree di intervento:

  • l’adeguato utilizzo degli spazi fisici dell’azienda
  • la movimentazione in azienda di merci e materiali
  • l’organizzazione degli spazi di magazzino
  • la conservazione delle scorte
  • il sistema informativo


La logistica integrata e la supply chain
La supply chain (letteralmente “catena della fornitura”) considera l’impresa come un anello di un’unica catena logistica. Essa rappresenta una rete di entità organizzative connesse, interdipendenti e operanti in modo coordinato con l’obiettivo di gestire, controllare e migliorare il flusso di materiali e informazioni che partono dai fornitori e - dopo avere attraversato le fasi di approvvigionamento, trasformazione e distribuzione interni all’impresa - raggiungono i clienti finali.